Stallo del mercato immobiliare in Umbria

A Perugia si è fatto il punto della situazione sul mercato immobiliare in Umbria. In camera di commercio, il presidente Giorgio Mencaroni, introduce l’analisi di mercato che di fatto evidenzia una incertezza, o comunque uno stallo, del mercato immobiliare umbro anche in rapporto ai dati provenienti da altre regioni.

In umbria nel primo semestre 2018 ci sono state 5.392 transazioni immobiliari, di fatto in sostanziale allineamento con le transazioni di pari periodo dell’anno precedente; gli acquisti prima casa sono in leggero aumento rispetto a pari periodo dell’anno precedente grazie ai 2.209 atti (+2,89%), ma come detto da Belati Giovanni, presidente della borsa immobiliare, il dato fa comunque ben sperare se rapportato ai recenti eventi sismici, anche se i volumi di vendita sono ben distanti da altre regioni italiani del centro nord (es: Lazio +15%, Marche + 36%).

Anche per quanto riguarda i prezzi, sia dei capoluoghi Perugia e Terni, che dell’intera regione, si ha un sostanziale stallo rimanendo i prezzi, al palo sui minimi storici post bolla.

I tre quarti degli acquisti sono su tagli medio grandi con circa il 30% su tagli medi di 100 metri quadrati (tra gli 85 ed i 115 mq)  e il 40% circa oltre i 115 metri quadrati. Solo il 6% degli atti è per immobili di piccole dimensioni ed al di sotto dei 50 metri quadrati. Il rimanente 20% circa è su tagli medio piccoli compresi tra 50 mq ed il 85 mq.

Intervenendo Marcello Bambagioni, presidente del comitato di vigilanza della borsa immobiliare, e Giorgio Mencaroni hanno evidenziato come la Borsa Immobiliare sia utile ed indispensabile in momenti di flessione a garanzia della trasparenza dei prezzi offrendo servizi a supporto delle stime immobiliari.

 

 

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>