Gli arredi della casa Addams

Addams_Family_main_cast_1964Tutti gli agenti immobiliari concordano che ogni unità immobiliare ha una sua storia, un vissuto che la rende affascinante.

Un buon agente focalizza le pecche dell’immobile e con un restilyng realizzare la vendita dell’immobile.

C’è una casa però allo 0001 Cemetery Lane in zona paludosa ed adiacente al cimitero che incontrerebbe serie difficoltà ad esser facilmente piazzata sul mercato immobiliare è La Casa degli Addams. Oggi però sono svelati i retroscena degli arredamenti d’interni della tetra casa. La famiglia Addams che nelle sue apparizioni televisive ha fatto divertire almeno due generazioni con il suo atteggiamento dal gusto inquietante ed alternativo, sembrava avesse personalizzato l’immobile ai propri gusti adattandolo perfettamente negli arredi ad una casa esoterica.  Richard Pesce con i suoi scatti, ci offre una visione completamente nuova degli arredi dell’immobile che nella sequela delle  puntate girate in  sfumature  colore bianco e nero riusciva ad apparire sinceramente spettrale: sembrava che tra le mura domestiche l’insolita famiglia si intrattenesse  in giochi orribili ed inenarrabili. casa haddams boing boing 2L’abitato proprietà della famiglia alto borghese più anticonvenzionale degli anni sessanta del secolo scorso,  svolgeva un ruolo dominante per la dinamica dei racconti, ogni stanza era arredata per creare uno stupore genuino. Il quotidiano Meridian ha esposto due delle fotografie degli interni dell’immobile Addams scattate da Richard Pesci in occasione della loro donazione avvenuta per mano della vedova Pesci alla biblioteca Oviatt in California.casa addams boing boing Le fotografie fatte a colori non tradiscono il sarcasmo di cui era intrisa la serie e  fanno allegramente ed idealmente il verso a tutti coloro che osservavano attoniti. Mano che mozzata al resto del corpo andava in giro per la casa spostandosi sulle dita, Cugino It che parlava un linguaggio incomprensibile o lo zio Fester che generava corrente illuminando la lampadina posta in bocca. A chi attendeva un arredo agghiacciante può godersi una panoramica degli interni atroce per la pesantezza degli accostamenti di stili retrò.

fonte fotografica: boingboing.net

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>