Certificazione A.P.E. modifiche e sanzioni

attestato di prestazione nergeticaIl DL. n°145 del 23/ 12/ 2013 soccorre l’efficacia nel trasferimento della proprietà immobiliare in tutti i modelli contrattuali  quando sia manchevole dell’Attestato di Prestazione Energetica modificando i comma 3 -3bis della legge n° 90/2013, riformando contestualmente anche l’art.6 , Dl N° 192/2005. Il decreto n° 145/2013 all’art.1 comma sette dispone l’efficacia seppure con ammenda degli atti di compravendita immobiliare stipulati in difetto dell’attestato APE.

L’aspetto legale della compravendita mancante di certificazione subisce così una riforma fondamentale l’applicazione del Dl n° 145 è considerata retroattiva creando un margine temporale nel quale sia possibile regolarizzare l’alienazione del bene immobiliare. Una cessione immobiliare perché fosse correttamente condotta doveva, come stabilito dal decreto n° 90/2013, citare all’interno del contratto l’informativa sull’attestazione energetica riguardante l’immobile oggetto del trasferimento immobiliare, pena la nullità del contratto. La  novità consolidata dal decreto n°145 del 23 /12/ 2013, con efficacia immediata stabilisce che le cessioni immobiliari, a qualunque titolo, debbano essere compilate con la citazione dell’Attestato di Prestazione Energetica e l’allegazione dello stesso nella sua completezza, ma qualora non fosse disponibile in data e luogo di alienazione la transazione immobiliare avrebbe comunque efficacia perché la Nullità Contrattuale è stata convertita in Sanzione Amministrata da pagare per ciascuna delle parti contraenti venditrice/acquirente  al 50% della sanzione applicata, la sanzione amministrativa delle compravendite va da € 3000 ad un massimo applicabile di € 18000 e va versata all’agenzia dell’entrate competente. I contratti di locazione dovevano per decreto n°90/2013 stipularsi come le compravendite con allegato l’A.P.E, ora per indicazione del decreto n° 145/2013 possono essere stipulati escludendo l’allegazione energetica ma devono riportare in calce l’affermazione da parte del conduttore di aver ricevuto tutte le informazioni riguardanti l’A.P.E dell’unità immobiliare oggetto della locazione. La sanzione amministrativa per la locazione priva di Attestato di Prestazione Energetica va da € 1000 a € 4000, divisa a metà tra le parti. Tale sanzione risulta ridotta della metà per contratti di affitto di durata inferiore ai tre anni.

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>