Nuove aliquote acquisto casa

aliquote-acquisto-casaGli operatori del settore immobiliare erano già consapevoli che le transazioni di compravendita competenti il mercato immobiliare con l’avvento del nuovo anno avrebbero subito delle variazioni, esse erano previste nel D.Lgs n° 23 del 14/03/2011. Il decreto passato il 23 marzo dell’anno 2011 aveva già predisposto con decorrenza dal Gennaio dell’anno 2014 l’applicazione delle aliquote per l’imposta di registro differenziata in percentuale per l’alienazione di beni immobiliari acquisiti come prima casa o beni immobiliari successivi alla prima casa o di altra categoria. Il decreto attua una distinzione dei punti percentuali calcolando l’aliquota ridotta al 2% quando l’alienazione del bene immobile riguarda l’acquisizione della proprietà immobiliare come prima casa, conteggiando l’aliquota per l’imposta ordinaria al 9% quando essa sia oggetto per l’acquisizione di un bene immobiliare successivo alla prima casa o bene immobiliare non alienabile come abitazione cioè appartenente ad una categoria catastale diversa da quella degli immobili ad uso abitativo. L’aliquota ordinaria al 9% è applicata pure se oggetto di trasferimenti coatti come l’espropriazione ad uso della utilità comune. A queste novità già attese si aggiungono quelle di un altro Decreto, quello approvato in settembre e divenuto legge in novembre nell’anno 2013. La Legge n°128 dell’8/11/2013 modifica gli importi delle imposte nella misura fissa, passando dalla quota di €168,00 pagata fino al 31dicembre del 2013 all’ imposta rivisitata nei contenuti e fissata a €200,00 con decorrenza gennaio 2014. La legge n° 128 del 8/11/2013 chiarisce che rimangono in vigore l’imposta di bollo così come l’imposta ipotecaria e catastale e per esse è richiesto un tributo per la misura fissa di duecento euro; ancora efficaci anche i tributi speciali catastali. Mantiene anche l’imponibile per l’imposta ipotecaria e per l’imposta catastale ma ne varia la somma da versare poiché fino al dicembre 2013 l’importo del tributo era calcolato in misura proporzionale del 2% , adesso nel 2014 è applicata la misura fissa di €50,00. Stabilita da entrambe i decreti su citati e attuata con decorrenza gennaio 2014 è l’abrogazioni delle esenzioni e/o agevolazioni tributarie anche se regolamentate o condotte da leggi speciali.

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>