AIRCARE la finestra che pulisce l’aria da pollini e smog

finestraThesan azienda della Val di Susa ha mosso con successo i passi verso il green building.

Dai suoi progetti nasce l’infisso che migliora la respirabilità dell’aria interna alle unità immobiliari risolvendo l’annoso problema dell’immissione di particelle inquinanti provenienti da fumi di scarico dei poli industriali e delle trafficate zone ad alta intensità urbanistica.

 

Il progetto nasce dalla seguente osservazione:

Il 60% dell’inquinamento che respiriamo è nell’aria di casa

Come poter risolvere ilproblema?

Il 100% della soluzione è cambiare aria

 

L’obiettivo raggiunto è quello di aver ottenuto un dispositivo assolutamente integrato con l’infisso, non invasivo da un punto di vista estetico, anzi assolutamente invisibile; un dispositivo alla portata di tutti capace di garantire una migliore qualità dell’aria e contemporaneamente contribuisce  a diminuire i costi di riscaldamento e condizionamento.

La finestra dal nome commerciale AIRCARE è un infisso con innnovativo sistema di ventilazione meccanica controllata e filtrazione dell’aria; brevettata presso il centro di ricerche della Savio di Chiusa San Michele è prodotta dalla stessa in provincia di Torino secondo il design di una firma importante come Pininfarina.

Il progetto gode della consulenza professionale dell’ingegnere Mario Palazzetti classe 1936 che nella sua lunga carriera ha partecipato ad importanti progetti innovatvi nel campo dell’ingegneria.

L’infisso somigliante alla più comune finestra è dotata di una fessura, al suo interno alloggia un meccanismo di filtraggio dell’aria. Il processo di depurazione aerobica dai pollini e dalle polveri sottili sospese in aria si innesca attivando il dispositivo che immette al termine del suo procedimento aria salubre al’interno dell’unità immobiliare; il dispositivo risulta efficace anche ai fini dell’ottimizzazione della classe energetica, giovando l’unità immobiliare di maggiore l’isolamento dalla temperatura esterna come dal suono.

L’impianto è predisposto alla cattura del pulviscolo degli agenti inquinanti fino ad un massimo di 0,4 micron; inoltre, calcoli stimati per le prestazioni del congegno applicato ad aircare certificano una attività depurativa dell’aria stimata in più di 35 metri cubi di aria per ora.

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>