VECCHI EDIFICI NUOVE ATTESTAZIONI DI IDONEITA’ STATICA

milano cupoloTra commenti e perplessità è stato modificato e legiferato, con ventisei voti favorevoli ed undici contrari, dall’assemblea amministrativa di palazzo Marino, il nuovo regolamento edilizio del comune di Milano.

L’amministrazione comunale per legge rende obbligatoria la certificazione dell’idoneità statica di tutti gli stabili abitativi o commerciali edificati nel suolo di competenza amministrativa, provinciale del capoluogo lombardo, risalenti ad un periodo temporale precedente l’anno 1965.

milano bustoSeppure diverse le categorie chiamate ad avere un ruolo in questa omologazione immobiliare, unanime sembra essere il disagio. L’amministrazione urbana mitiga il contraddittorio, rassicurando che gli immobili collaudati trarranno valore aggiunto dai “carotaggi”, dalle prove sclerometriche e dalle restanti verifiche.

I singoli proprietari immobiliari però rimangono basiti tra le molte incertezze, lo scrupolo più plausibile, tra i tanti, è il timore di ottenere un possibile abbattimento del valore di mercato della propria unità immobiliare, se in vendita in difetto di certificazione statica causata da un possibile ritardo amministrativo o assembleare, in quanto sita in un condominio dissonante.

Ingegneri edili ed architetti, categorie chiamate alla stesura della documentazione e dei rilevamenti lasciano trasparire un vago disorientamento, la certificazione onere amministrativo e pecuniario a carico esclusivo della proprietà, è giudicata  dagli addetti ai lavori inderogabile, quando siano percettibili variazioni strutturali, ma solo indicativa in condizioni normo-strutturali.

La certificazione di idoneità statica redatta da tecnico abilitato (ingegnere o architetto) attesta lo stato dello stabile nelle proprie strutture portanti garantendo che le stesse sono in grado di sopportare i carichi ed i sovraccarichi come da progetto confermando l’idoneità abitativa dell’edificio,se in salute. La verifica, approvata dalla assemblea comunale, comprende anche l’ispezione della integrità di parti delle facciate dei fabbricati a rischio distacco totale o parziale, quali: balconi, intonaci e cornicioni.

L’amministrazione nella delibera del regolamento edilizio varato il 2 ottobre 2014 ha già sviluppato il suo piano programmatico per il monitoraggio e la certificazione di tutti gli stabili: entro cinque anni per quelli ultimati da otre 50 anni e non in possesso di certificato di collaudo; dieci anni per gli edifici esistenti e con data di collaudo delle strutture in cls maggiore di cinquant’anni. Tutte le certificazioni avranno una data termine oltre la quale sarà necessario effettuare una nuova verifica statica per ottenere un nuovo certificato di idoneità statica (normalmente ogni 15 anni).

Sempre in un’ottica di valorizzazione degli edifici vanno le altre norme incluse nell’ultimo regolamento edilizio che consentono la realizzazione / ri-ammodernamento di unità con singolo affaccio, di seminterrati ad uso abitativo, di mini-alloggi di soli 28 metri quadri e di realizzazioni di un solo bagno senza finestre in appartamenti di metratura maggiore di 60 mq.

Inoltre, il regolamento edilizio vigente punta alla risoluzione delle molteplici ed annose problematiche edili nella città di Milano, che affliggono ed in alcuni casi deturpano l’ immagine complessiva del territorio urbano. Importante, ambiziosa e vantaggiosa è la parte del regolamento edilizio che prevede una riqualificazione “calendarizzata” dei quartieri cittadini più sofferenti il degrado, mettendo in opera una  rivalutazione organizzata degli edifici pubblici dove il Comune può intervenire in via sostitutiva per effettuare gli interventi di recupero, ripristino e messa in sicurezza di edifici (ma anche di aree) che risultino essere abbandonati da più di 5 anni riadattandole ad un uso pubblico.

Il nuovo Regolamento edilizio diventerà efficace con la pubblicazione dello stesso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Un pensiero su “VECCHI EDIFICI NUOVE ATTESTAZIONI DI IDONEITA’ STATICA

  1. Vorrei informazioni in merito all’esistenza di normative governative di legge inerenti le attestazioni di idoneità statica per i vecchi edifici.

Rispondi a ottonello aurelio Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>