Tegola solare: design per il fotovoltaico

coppo fotovoltaicoQuando si iniziò a parlare di energie rinnovabili circa trenta anni fa, gli ingegneri progettisti si impegnarono, ottenendo un ottimo risultato, nello sviluppo di pannelli fotovoltaici da installare sugli edifici, idonei all’assorbimento dell’energia derivante dal sole, trasformandola in energia elettrica ad uso domestico.

I progettisti, però, focalizzarono tutto il loro impegno esclusivamente nella progettazione e realizzazione di un pannello fotovoltaico che esprimesse a pieno la funzionalità, capace di accogliere nell’arco delle ore diurne quanto più possibile la luce fornita dal sole, senza preoccuparsi ne del design del singolo compontente tecnologico ne della integrazione nella struttura edile ospitante. Ai pannelli solari di prima produzione, pertanto, fu data una forma rettangolare dove risultava assente l’impronta estetica, ritenuta da una parte, probabilmente irrilevante per le funzioni pratiche del progetto, dall’altra lo stato di avanzamento della tecnologia impiegata non avrebbe permesso a costi sostenibili una produzione in larga scala delle cellule, riducendone di fatto l’impego sul mercato minandone alla nascita l’espansione.

L’istallazione degli impianti fotovoltaici inevitabilmente sta mutando l’aspetto estetico del panorama urbano che sfoggia un numero sempre maggiore di integrazione dei moduli fotovoltaici.panoramica tegole

L’espansione allo sviluppo delle energie rinnovabili e l’assenza di stile nelle piastre fotovoltaiche hanno generato una nuova esigenza prontamente compresa dalle aziende produttrici dei pannelli solari: la necessità di progettare un fotovoltaico senza ripercussioni sull’estetica originale dell’immobile ove impiantato, favorendo un design più integrante anche al panorama urbano già preesistente: nasce così la tegola solare architettonicamente integrata.

Il nuovo look previsto dalla progettazione di pannelli fotovoltaici si completa con le tegole simili a quelle d’uso generico utilizzate a copertura dei tetti. La possibilità di nicchiare le cellule nello spazio mediano del tegolo giunge dal realizzo di tegole e coppi appositamente pensati per poter inglobare il materiale fotovoltaico.

La tegola è realizzata in gress porcellanato mentre il modulo fotovoltaico installato su singola tegola ha una superficie solare utile di 28cm x 28cm, potenza di picco di 10W ed è composto da 4 celle.

Le tegole fotovoltaiche sono dotate di cavetti di collegamento necessari per collegare in serie i singoli moduli fotovoltaici, vengono posate sui tetti con la stessa metodologia delle altre  tegole e solo al termine della posa inizia il collegamento dei cavi.

fonte fotografica:areafranceram.com

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>