Personalizzazione degli spazi immobiliari

no1E’ uno degli edifici più rappresentativi della città di New Orleans, innalzato per due piani sopra il livello del terreno, risale al periodo della colonizzazione spagnola, quando lo stile barocco europeo qui rivisitato secondo l’influenza del luogo, era anteposto ad ogni altra forma stilistica.

L’edificio nel solo piano terra conta circa diecimila metri quadri, può considerarsi il più duttile di tutta la città, nei suoi duecento anni circa può vantare una molteplice diversificazione d’uso di tutto il suo perimetro.

Ogni proprietà ha adeguato la destinazione d’uso i locali dell’edificio alle proprie necessità dando allo stabile ogni volta una connotazione diversa.no8

Quando nel1830 la struttura edile fu acquistata dalla comunità metodista il piano d’ingresso divenne luogo religioso mentre al piano superiore i locali furono suddivisi in uffici per la ricezione dei fedeli.

EPSON MFP imageAlla fine degli anni settanta del ‘900 al tempo in cui la disciplina atletica del ballo contagiava tutti, dal balletto classico alla disco music, lo stabile cambiò proprietario e la destinazione d’uso: il piano d’ingresso divenne salone teatrale per la rappresentazione di importanti corpi di ballo; anche Baryshnikov il primo ballerino che detenne per anni il record delle piruettes sembrerebbe si sia esibito qui.no4

Al termine del ventesimo secolo dopo venti anni di carriera il Dance Magazine chiude e lo stabile al 1527 Harmony St. cambia proprietà e ancora disposizione d’uso, passando ad abitazione: nascono cosìno5 tre appartamenti autonomi, un appartamento open-space occupa tutto il piano d’ingresso mentre gli spazi del piano superiore sono stati distribuiti in due unità immobiliari.no14

Lo stabile negli anni adeguato ai diversi usi, ha un giardino terrazzato verde, unico spazio perimetrale rimasto immutato nei passaggi di proprietà

fonte fotografica: realty today

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>