Edificio residenziale adiacente alla HIGH LINE

hl23La palazzina ad uso residenziale HL23 nasce dalla competenza dell’architetto Denari che sperimenta un nuovo modulo architettonico da applicare al concetto di spazio.

Il terreno sviluppa tra la ventitreesima strada e la decima avenue nella città di New York.Sul fondo dagli spazi impervi si ergono sinuosi i quattordici piani di hl23, dove sospesa a mezz’aria passa la corsia della HIGH LINE, linea metropolitana ormai dismessa e divenuta area di recupero per il verde cittadino.hl23 b

La genialità dell’architetto Denari origina un edificio ad uso residenziale modellato sulle necessità dettate dalle estensioni volumetriche già preesistenti nel luogo, la superficie già occupata sembra suggerire senza costrizioni lo sviluppo dell’edificio.laybourne-residence-exterior-high-lineDenari già preside del Southern California Institute of Denari, architetto e professore presso la University of California, in Los Angeles, dedica una singolare morbidezza alla sua costruzione residenziale, progetta lo stabile seguendo una alternanza irregolare tra contenimento e propagazione delle estensioni planimetriche.laybourne-residence-high-line-aerial

Risultando al termine un edificio libero nella sua espressione verticale e straordinariamente sinuoso somigliante a panneggi rigonfi d’aria liberi al vento.

L’architetto Denari consapevole del panorama circostante all’HL23 sceglie vetro ed acciaio a rivestimento del suo abitato.laybourne-residence-chairs-window

Dagli appartamenti il cui perimetro esterno è costituito da vetrate cielo-terra è possibile godere del paesaggio impreziosito dall’area verde realizzata sulla vecchia High Line.

Gli immobili all’interno del condominio residenziale offrono molte varianti planimetriche dovute anche dalla irregolarità della costruzione.

fonte fotografica: Dwell

Segui gli articoli di globoCASE su Twitter

Testo liberamente riproducibile a condizione di citare la fonte blog.globocase.com

Per rimanere aggiornato su curiosità e news immobiliari: facebook, twitter, google plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>